CHIAMA E-MAIL

Raccontare “Quel Valore Aggiunto”

//Raccontare “Quel Valore Aggiunto”

Cliente: Fisdir
Location: Palagio di Parte Guelfa – Firenze

Essere disabili nella società moderna significa ancora avere delle difficoltà, essere purtroppo spesso vittime in alcuni casi di pregiudizi, ma la domanda che ci poniamo è: quanta strada è stata fatta verso una completa integrazione e quanto lo sport ha contribuito nella realizzazione di questo processo?

Domanda forse retorica per chi come il Comitato Italiano Paralimpico e la FISDIR (Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali) si occupa di pratica sportiva riservata a persone con disabilità fisica, sensoriale o intellettiva, ma certo vedere oggi atleti paralimpici sulle prime pagine dei principali quotidiani nazionali, protagonisti delle principali trasmissioni televisive e  osannati al pari dei loro colleghi olimpici testimonia la virtuosità di un percorso che mira alla piena inclusione e al riconoscimento di un diritto, quello allo SPORT!

In questo cambiamento nulla è stato possibile in modo autonomo e indipendente, ma è stato necessario il supporto di players diversi per estrazione ed origini: istituzioni, sponsor, media ma anche e soprattutto un cambiamento culturale profondo e radicato che proprio ognuno di questi “giocatori”, ciascuno nel proprio campo, hanno saputo giocare.

“Quel valore aggiunto…”ha rappresentato quel quid che ognuno è riuscito a fornire per garantire il raggiungimento di un obiettivo fino a pochi anni fa inimmaginabile, quel contributo che ognuno è riuscito a fornire garantendo quel giusto riconoscimento che oggi lo sport paralimpico ha e che, negli anni a venire, cercherà di aumentare creando un cultura paralimpica sempre più forte e radicata.

In quest’ottica si è inserita perfettamente l’analisi di un evento, i Campionati Italiani di Atletica Leggera e Calcio a 5 FISDIR che si terranno a Firenze dal 24 al 27 Maggio, la OSO Cup 2018.

OSO Cup che, realizzata grazie all’importante contributo di Fondazione Vodafone attraverso Ogni Sport Oltre, la prima comunità digitale che avvicina le persone con disabilità allo sport, si prefigge l’obiettivo attraverso un evento di amplificare il messaggio dello sport riservato a tutti e come diritto per ogni componente la nostra collettività. 

Alla conferenza sono intervenuti tutti coloro che sono stati coinvolti nell’organizzazione di questo importante evento che porterà a Firenze oltre mille partecipanti, i quali animeranno lo stadio di atletica leggera “Luigi Ridolfi” e la palestra del  Complesso Militare Barbasetti di Prun.: l’Assessore allo Sport del Comune di Firenze Andrea Vannucci, il Presidente del Consiglio Regionale della Regione Toscana Eugenio Giani, il Presidente della FISDIR Marco Borzacchini, il Presidente del Comitato Organizzatore Alessio Focardi, il Consigliere e Responsabile Organizzazione Eventi Luca Amoroso, Leonardo Sorelli in rappresentanza della Florence Planet e il Consigliere Delegato della Fondazione Vodafone Maria Cristina Ferradini. B-Orginal, nelle vesti della sua titolare Veronica Bellandi Bulgari, ha moderato il convegno, oltre ad aver contribuito all’organizzazione dell’evento. Matteo Betti, ambasciatore paralimpico, ha portato la sua testimonianza e risposto alle domande degli studenti dei Licei Scientifici a indirizzo sportivo del Gobetti Volta di Bagni a Ripoli, del Russel Newton di Scandicci e del  Calamandrei di Sesto Fiorentino che saranno impegnati in un percorso di alternanza scuola lavoro durante l’evento.

2018-05-16T06:45:25+00:00

Scrivi un commento